Piante

Le migliori piante per allevare guppy

Le piante in un acquario con i guppy permettono di creare delle barriere visive utili per evitare che:

  • il maschio stimolato dalla sola vista della femmina inizi a rincorrerla per tutto il giorno;
  • gli avannotti appena nati generalmente vengano predati dai pesci adulti; tra le piante riescono a trovare protezione, e sopravvivono alla predazione dei genitori o degli individui più adulti, può sembrare crudele, ma visto il numero di avannotti che un guppy può produrre, è un bene che sopravvivano solo gli animali più forti e vengano predati i più deboli, i deboli specialmente se malformi possono dare vita ad individui con problematiche genetiche;
  • creare un ambiente sano per lo sviluppo dei pesci adulti e degli avannotti sfavorendo lo sviluppo di pericolose batteriosi
  • inoltre sono utili per fitodepurare la vasca, e sottrarre nitriti e nitrati alle fastidiose alghe.

Le piante sotto elencate si possono allevare senza CO2, senza fondi speciali o fertili, bassa concimazione, illuminazione moderata o forte. Un fondo di sabbia è ottimamente sufficiente. Le piante sono in ordine di facilità di gestione ed utilità in base alla mia personale esperienza.

 

1) Najas guadalupensis
  • T. di crescita 16-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
2) Ceratophyllum demersum
  • T. di crescita 14-32 °C
  • T. ottimale di crecita 20-28 °C
3) Vallisneria gigantea
  • T. di crescita 12-32 °C
  • T. ottimale di crecita 22-28 °C
4) Hygrophila polysperma
  • T. di crescita 20-30
  • T. ottimale di crecita 24-28
5) Sagittaria subulata
  • T. di crescita 20-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
6) Egeria densa
  • T. di crescita 14-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-30 °C
7) Pistia stratiodes
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 22-28 °C
8) Limnophilla sessiflora
  • T. di crescita 22-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
9) Heteranthera zosterifolia
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
10) Hygrophila difformis
  • T. di crescita 22-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
11) Salvinia natans
  • T. di crescita 16-30 °C
  • T. ottimale di crecita 22-26 °C
12) Ceratopteris thalictroides
  • T. di crescita 22-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
13) Hygrophila corymbosa
  • T. di crescita 18-32 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
14) Riccia fluitans
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 22-28 °C
15) Cryptocoryne wendtii
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 22-28 °C
16) Limnobium laevigatum
  • T. di crescita 16-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
17) Lemna gibba
  • T. di crescita 10-30 °C
  • T. ottimale di crecita 20-28 °C
18) Lemna minor
  • T. di crescita 10-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
19) Anubias barteri
  • T. di crescita 22-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
20) Java moss
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
21) Christmass moss
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
22) Miriophyllum acquaticum
  • T. di crescita 16-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
23) Echinodorus cordifolius
  • T. di crescita 18-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C
24) Helanthium ‘Quadricostatus’
  • T. di crescita 20-30 °C
  • T. ottimale di crecita 24-28 °C

Le piante sopra elecate sono in ordine di adattabilità, le prime sono quelle più adattabili alle condizioni più svariate, tant’è vero che in alcune nazioni vengono considerate delle “pesti” d’acqua per la loro invasività ed esistono piani regionali o nazionali (all’estero) per la rimozione, l’eliminazione o per la distruzione.

Le Anubias sono piante molto resistenti ma a crescita molto lenta rispetto a piante a crescita estremamente veloce come le prime in elenco, se si vogliono inserire, si tenga conto che quelle più nane, mini o bonsai sono estremamente lente nella crescita e meno adattabili. Quindi se lo scopo è prenderle per vederle crescere, meglio preferire le specie e le varietà classiche come Anubias barteri, Anubias coffefolia, ecc.. molto adattabili e più veloci nella crescita.
Le cryptocoryne sono piante estremamente robuste ma come per le Anubias ci sono specie e varietà più adattabili come la Cryptocoryne wendtii “Green” o la Cryptocoryne beckettii, mentre altre sono molto più esigenti in fatto di luce e sono la Cryptocoryne crispatula var. balansae, o la Cryptocoryne pontederiifolia, o la Cryptocoryne albida ‘Brown’ o altre dalle variegature, colorazione e caratteristiche particolari.

Sopra Heterantera zosterifolia.

Sopra Lemna minor.

Sopra Vallisneria gigantea.

Sopra Ceratopteris.

Sopra Sagittaria.

La pianta perfetta per allevare guppy

La pianta per eccellenza per allevare guppy è, e rimane la Najas guadalupensis, ha una crescita veloce, è facile da mantenere, crea spazi eccellenti per la sopravvivenza degli avannotti, non ha bisogno di concimazioni complesse, si adatta alla stragrande maggioranza dei tipi di acque o dei tipi di chimica, accetta una luce moderata si adatta a crescere anche sotto lampade non specifiche per acquario.

Sopra Najas guadalupensis.

Non hai la benchè minima capacità di allevare piante?

In alternativa se l’unico scopo è allevare guppy si possono anche utilizzare le alghe di qualunque genere, le alghe possono svolgere le identiche funzioni delle piante e non richiedere quasi nessuna manutenzione. Le alghe possono essere estremamente invasive fino a ridurre lo spazio per il nuoto. Ogni tanto è utile strappare le alghe per toglierne gli eccessi, oppure appallottolarle per fare spazio al nuoto dei nostri amati pinnuti.

L’intero articolo è stato scritto per AqaZero.it; foto dei legittimi proprietari; è vietata la riproduzione senza citare la fonte.